Ryker

Vendita, assistenza e riparazione

Ricarica climatizzatore auto: quando effettuarla?

Da quanto tempo è che non fai controllare l’impianto di climatizzazione della tua auto? Sei sicuro di poter affrontare l’arrivo dell’estate in tutta sicurezza? Prevenire è meglio che curare. Il climatizzatore dell’auto non è altro che un impianto composto da un serbatoio contenente gas refrigerante, un circuito di tubi ed un compressore collegato al motore dell’autovettura. Esistono due tipi di condizionatori, manuale e automatico, ma il principio di funzionamento è lo stesso. Il circuito in cui circola il gas refrigerante è a tenuta stagna, quindi, a parte un minimo calo fisiologico, il gas non dovrebbe diminuire troppo con il tempo, a meno che non vi siano perdite nel sistema di tubi e raccordi. Da qui l’importanza di sottoporre l’impianto di aria condizionata a controlli periodici.

Non trascurate la ricarica dell’aria condizionata!

Lo sappiamo, è raro che pensiate di dover ricaricare il climatizzatore della vostra auto. Non è propriamente una di quelle cose che salta subito all’occhio come un’ammaccatura sulla portiera ma, se volete mantenere in salute la vostra auto, è bene che vi prestiate attenzione. La ricarica dell’aria condizionata può essere necessaria dopo molto tempo che si utilizza il veicolo e a volte ci troviamo a dovercene preoccupare dopo 3/4 anni o, addirittura, dopo 10 anni potrebbe essere che la tua macchina non abbia bisogno di nulla. Tutto dipende dallo stato dell’intero impianto, in particolare, dalle tubature e dei raccordi che col tempo, anche a causa di vibrazioni e strade sconnesse, possono allentarsi e causare perdite del gas refrigerante. Tuttavia, dato che prevenire è meglio che curare, far controllare il climatizzatore ogni quando si fa il regolare tagliando, può solo che far bene alla nostra autovettura e, probabilmente, al nostro portafoglio.

Come ci si rende conto di dover ricaricare il climatizzatore auto?

Sintomo comune è quando l’aria fredda è assente o comunque non sufficiente a raffreddare l’abitacolo, oppure quando non riesce a raggiungere la temperatura desiderata (parlando di climatizzatore automatico). In questi casi ti consigliamo un check-up in officina in modo che possa appurare se sia il caso di ricaricare o riparare l’impianto. La ricarica dell’aria condizionata non sempre è una soluzione definitiva o, almeno, finché non ci sono perdite dall’impianto l’aria condizionata di una macchina potrebbe funzionare per decenni. In altri casi non si è così fortunati. Il consiglio che ci sentiamo di darvi è quello di rivolgervi sempre ad un professionista che possa valutare adeguatamente i vostri bisogni grazie alle sue competenze e noi di Comensoli Olivari saremo ben lieti di farvi affiancare da una di queste figure super professionali! Scegliendoci, scegliete la garanzia di un prodotto di qualità.